ATM Messina: domani la messa in liquidazione. De Luca: «Si parte con la nuova fase»

L’ATM Messina ha le ore contate. Domani, infatti, è prevista la messa in liquidazione dell’azienda e la costituzione della nuova ATM Spa. «Si parte con la nuova fase» annuncia con orgoglio il sindaco Cateno De Luca che ricorda il totale dei debiti accumulati dall’azienda: 80 milioni di euro.

La nascita della nuova ATM porterà anche diverse novità per i lavoratori, finalizzate al miglioramento del servizio pubblico di Messina ma soprattutto, sottolinea De Luca, «dare più dignità e più considerazione ai lavoratori part time».

«Aumento dell’orario di lavoro a 36 ore settimanali per gli operatori ZTL, officine, addetti alle pulizie e verificatori titoli di viaggio» questi gli aspetti chiave illustrati dal sindaco e che caratterizzeranno la nuova ATM Spa che consentiranno un significativo aumento della produttività.

Continua così la rivoluzione del trasporto pubblico, che negli ultimi mesi ha visto anche l’arrivo e la messa su strada della prima flotta di 16 bus elettrici che hanno fatto di Messina la prima città in Italia per la percentuale di veicoli elettrici rispetto al numero complessivo di mezzi in dotazione.

(981)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *