Arriva Renzi, Messina si “lava la faccia”

14717075_10209804662705997_9198853975412947210_nTirare a lucido le strade che Matteo Renzi percorrerà, oggi,  per raggiungere l’Università prima, il Palacultura poi, è come mettere la polvere sotto il tappeto del salone per non sfigurare davanti ad un ospite. Nella speranza che “l’ospite d’eccellenza”  non si avventuri in altri ambienti della ‘casa’,  sporchi e malandati. E come definirla altrimenti,  Messina? Ma la ‘lavata di faccia’ è cosa ormai stranota per la città sporca e malandata.

Uguale procedura d’immediato intervento di pulizia avvenne, infatti,  nel lontano 1988, quando in visita venne Papa Giovanni Paolo II; mentre sei anni fa, in occasione del Giro d’Italia, le strade interessate dalla manifestazione furono asfaltate.

Tuttavia, una rapida scerbatura delle aiuole e alcuni interventi di pulizia e manutenzione non nascondono le nefandezze, anzi le mettono ancor più in luce, almeno nei confronti di chi la città la vive ogni giorno.

Ecco perché rendere splendente il centro storico solo in occasioni importanti è un’offesa per i messinesi, almeno per quella minoranza che in mezzo al degrado si distingue con gesti civili e rispettosi del prossimo e dell’ambiente. Sarebbe, quindi, stato più corretto lasciare tutto così com’è, mostrando al presidente del Consiglio il vero volto di Messina. Del resto, gli altri giorni, nessuno si vergogna dell’incuria, nessuno arrossisce quando incrocia per la strada un turista impegnato a zigzagare tra spazzatura e auto parcheggiate dove non si non dovrebbe.

Altrimenti, rendiamo più frequenti eventi del genere. Invitiamo con cadenza mensile, presidenti, papi, re e imperatori. D’altronde, per tali occasioni i soldi per effettuare l’ordinaria pulizia delle strade si trovano sempre.

Andrea Castorina

(9130)

4 Comments

  • Sergio Martino scrive:

    Vero la vergogna si nasconde sotto il tappeto!!,che bello sarebbe se l’ospite decidesse un fuori programma verso le zone meno importanti o la periferia?????Siamo sempre i soliti provinciali..buoni solo a fare bella figura quando c’è quello importante o famoso!!!! Vergognatevi

  • Rino scrive:

    Non bisogna rendere la città fiori e pulizia xche arriva una persona importante come Renzi.la città dovrebbe essere sempre pulita visto che paghiamo tutto spazzatura ,tasse,tasse,tasse accordati tattili a l’opera è ripulisce messina che è ridicola ,anche le galline a piazza cairoli……

  • Roberto scrive:

    Andrea Castorina, non posso fare altro che stimare le parole del tuo articolo. In modo particolare queste: “Ecco perché rendere splendente il centro storico solo in occasioni importanti è un’offesa per i messinesi, almeno per quella minoranza che in mezzo al degrado si distingue con gesti civili e rispettosi del prossimo e dell’ambiente.”

  • Ser !!! scrive:

    Che dire stanco… la solita solfa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *