Arriva la Tari, ma restano spazzatura ed erbacce. Degrado da nord a sud

via reggio c 3Ennesima situazione di degrado in città. Il consigliere comunale Benedetto Vaccarino e il consigliere del III Quartiere Mario Barresi denunciano le vergognose condizioni in cui versa il rione Gazzi e quello Ferrovieri. Situazione critica in particolare lungo le vie Faranda, Altomonte e Reggio Calabria, nei pressi del Dopolavoro ferroviario.

“Sacchetti della spazzatura giacciono da settimane a ridosso dei marciapiedi – spiegano Vaccarino e Barresi –  lo spazzamento è inesistente, per non parlare della scerbatura che non viene effettuata da mesi. A fare da contorno a tutto questo,  la puzza nauseabonda che fuoriesce dai cassonetti. Tutto questo -à precisano – mentre stanno per essere emesse le nuove bollette della Tari. Fino ad oggi per avere un minimo di servizio bisogna aspettare qualche festa patronale con la processione del relativo santo. Dopo due anni di Amministrazione Accorinti infatti , in questo settore, è cambiato poco o nulla. L’ennesimo appello che si rivolge agli enti competenti è quello di investire gli incassi della Tari nell’espletamento di un servizio degno di questo nome a garanzia e diritto dei cittadini che pagano profumatamente la propria tassa”.

I due consiglieri concludono con un interrogativo: “Quando si arriverà ad un servizio continuo e ordinario atteso che da due anni infatti sono puntuali gli stop alla raccolta e le gravi inefficienze nel servizio di spazzamento e scerbatura”?

Foto  5 agosto 2015 Spazzatuta Ponte Gallo San saba ore 6,45 005E non va meglio nella zona nord della città. Il consigliere della VI Circoscrizione Mario Biancuzzo segnala da diversi giorni la presenza di sacchetti dell’immondizia ai lati della statale 113 tra Ponte Gallo e S.Saba. Ad Ortoliuzzo i cassonetti sono strapieni e il resto della spazzatura finisce per strada.

(344)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *