Anomalie nell’acqua in diverse zone di Messina: AMAM sconsiglia l’uso

 

foto repertorio servizio acqua - AMAM messinaL’AMAM sconsiglia l’utilizzo dell’acqua ad uso potabile in alcune zone di Messina. La partecipata segnala, infatti, che sono stati rilevati “valori anomali nelle campionature dei serbatoi probabilmente a causa del maltempo”.

Ad essere affetti da queste anomalie sarebbero i serbatoi di Gesso, S. Jachiddu e viale dei Tigli. L’AMAM si è, però, già attivata avviando la procedura di sanificazione ed eliminazione delle criticità riscontrate, che dovrebbe concludersi nell’arco della settimana.

Alla luce di queste problematiche l’Ente, sino al rientro dei valori nei parametri di legge, “sconsiglia l’utilizzo dell’acqua per uso potabili nelle zone interessate” di Messina, e precisamente:

  • via S. Jachiddu dal supermercato Sidis fino al forte S. Jachiddu; Salita Tremonti dal serbatoio Tremonti a salire.
  • viale dei Tigli, zona Matteotti, rione Case basse via 153E, Salita Catena e Panoramica dal Viale Annunziata alla galleria Bosurgi, esclusa la Salita Fosse;
  • villaggio S. Stefano Medio, limitatamente al lato nord del torrente, per una tubazione divelta nel torrente S. Stefano.

Nel Villaggio Gesso, ad esclusione della frazione Locanda, invece si fa espresso divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile.

Già la settimana scorsa, i cittadini avevano segnalato ad AMAM la presenza di acque torbide nei villaggi di S. Stefano Medio e S. Margherita e, anche in quell’occasione, era stato sconsigliato l’uso dell’acqua per “uso umano”.

(4387)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *