Ancora niente sconti per i messinesi che partono dall’Aeroporto dello Stretto

aereo Alitalia Reggio CalabriaA Reggio Calabria si è discusso di riduzione di tariffe e sconti per i messinesi che usufruiscono dell’aeroporto dello Stretto. Nel capoluogo calabrese si è tenuta una conferenza dei servizi dov’erano presenti per il ministero dei Trasporti il direttore Fabrizio Rossi, i responsabili della Sogas (la società di gestione dell’aeroporto Tito Minniti), il commissario della Provincia Filippo Romano, per il Comune il dirigente Mario Pizzino e gli amministratori dei Comuni calabresi interessati al rilancio dello scalo aeroportuale. Tariffe e sconti per i messinesi sono possibili grazie ai 2.855.000 euro messi a disposizione dalla finanziaria 2004 approvata dalla legge n. 350 del 24 dicembre 2003. “Ma la conferenza – come dichiarato da Romano – ha rivelato una preoccupante disinformazione e chiusura ministeriale sulla situazione dei trasporti tra Messina e Reggio sull’esigenza di continuità territoriale della sponda siciliana”. Romano aveva infatti richiesto sconti per le tratte su Milano e Roma, le più battute. Ma i rappresentanti del ministero ai Trasporti ritengono che sia Catania, su questo fronte, l’aeroporto che debba dare risposte anche ai messinesi per i collegamenti aerei con le due città più grandi d’Italia. Per le nuove rotte com Torino, Bologna e Genova, in partenza dal Minniti, si prevedono delle novità anche se l’impressione è che il ministero non abbia colto a sufficienza la vicinanza e l’importanza di potenziare i collegamenti tra Messina e Reggio Calabria piuttosto che tra la città dello Stretto e Catania. Una nuova conferenza per dare delle risposte al commissario Romano che si sta “battendo” per migliorare e potenziare i servizi e l’utenza messinese all’aeroporto dello Stretto si terrà venerdì 28 marzo alle 15,30. Pizzino era in rappresentanza del sindaco Accorinti rimasto a Palazzo Zanca per la presentazione del nuovo commissario liquidatore della Messinambiente. @Acaffo 

(50)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *