Altri migranti, un centinaio, giunti alla tendopoli. Il prefetto chiede conto sui minori. Dodici su 38 già accompagnati in comunità

tende e container2La tendopoli di Conca d’Oro riceve altri migranti. In serata sono state trasferite nuove persone. Si tratta di un centinaio circa, forse di più, che vanno ad aggiungersi ai 115 tra siriani ed egiziani che nella notte tra sabato e domenica erano stati accompagnati in quello che a Messina è divenuto un centro di smistamento e di identificazione prima del passaggio ai Cara.

E tiene banco anche la questione minori. Sono 38 su 115 quelli presenti con il precedente arrivo. Palazzo del Governo ha reso noto che : “Il Prefetto di Messina dott. Stefano Trotta ha inviato una nota al Sindaco di Messina per richiamare la sua attenzione sul contenuto di una comunicazione che la locale Questura ha indirizzato il 9 dicembre u.s. ai Servizi Sociali del Comune di Messina, per gli adempimenti di competenza relativi alla individuazione di una stabile sistemazione presso idonee strutture per accoglienza in favore dei n. 38 minori non accompagnati, individuati tra i profughi in atto temporaneamente presenti nella tendostruttura allestita nel campo da baseball di c.da Conca d’Oro.
Il Prefetto, atteso che a tutt’oggi non risulta la pronta attivazione dei Servizi sociali del Comune, ha invitato il Sindaco a voler impartire ai competenti Uffici immediate disposizioni perché possa essere assicurata ai minori in questione la necessaria accoglienza nelle strutture abilitate, richiamando la puntuale competenza e l’esclusiva responsabilità dell’Amministrazione Comunale per la tutela dei minori in questione.
Il Prefetto ha altresì interessato il Presidente del Comitato Provinciale della C.R.I., affinché volontari dell’Associazione prestino attività assistenziale all’interno del centro di temporanea accoglienza al fine di seguire con particolare cura e attenzione i minori non accompagnati, nelle more della concreta e fattiva attività assistenziale spettante al Comune di Messina”.

Ma dal Comune hanno già risposto. La mediatrice ed Esperta del sindaco, Clelia Marano, su disposizione del primo cittadino, è stata autorizzata all’accesso nella tendopoli e ha portato fuori 12 minorenni su 38. I ragazzini sono stati accompagnati in una comunità di accoglienza. Anche i restanti 26 – secondo quanto riferito – e in attesa di ulteriori disponibilità di strutture saranno trasferiti dalla tendopoli.

(27)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *