ATM: da giugno a Messina si rischia il blocco del servizio

Foto dei bus atmMessina. È Uiltrasporti a lanciare l’allarme: il servizio bus ATM rischia il blocco nei mesi estivi a causa di ritardi burocratici riguardanti il bando di reclutamento di 75 autisti scaduto lo scorso 20 marzo.

Il bando per l’assunzione di 75 autisti tramite agenzia interinale, secondo quanto ha dichiarato il sindacato, sarebbe fermo in commissione all’Ufficio regionale per l’espletamento di gare per l’appalto di lavori pubblici (UREGA): «Se non si provvede a sollecitare il completamento dell’iter di selezione dell’agenzia interinale – ha spiegato il segretario generale Uiltrasporti Michele Barresirischiamo il blocco del servizio di trasporto pubblico in città già dal prossimo giugno».

In sostanza, secondo quanto spiegato dal sindacato, con la scadenza del contratto dei 44 autisti Temporary e con l’inizio delle ferie estive, il personale attivo non sarebbe sufficiente per consentire la prosecuzione del servizio bus in città: «Anche i numerosi servizi per la zona Nord e Torre Faro – ha aggiunto Uiltrasporti – richiedono un personale autista che la cronica carenza di oltre 80 agenti non consente di reperire».

Per questi motivi, allo scopo di prevenire il blocco, il sindacato ha sollecitato la Direzione Generale di ATM e l’Amministrazione comunale a porre in essere con urgenza la proroga degli attuali autisti interinali in forza e ad avviare, nel frattempo, ogni intervento utile per completare l’iter del bando di reclutamento delle nuove risorse. Nuove risorse che, secondo Uiltrasporti: «Nella migliore delle ipotesi, potranno prendere servizio non prima della fine del prossimo mese di luglio».

pippo trischittaSull’argomento è intervenuto nel pomeriggio di ieri anche il candidato sindaco Pippo Trischitta che ha accolto e condiviso l’appello di Uiltrasporti: «Si proceda subito al bando per gli autisti ATM, ma che sia l’ultima volta – ha dichiarato. Bisogna provvedere all’assunzione a tempo indeterminato di 200 autisti mediante concorso, per non rischiare ulteriormente la continuità del prezioso servizio del trasporto pubblico, e per portalo a standard europei».

«L’Amministrazione Accorinti – ha aggiunto – grazie a Foti, ha migliorato la gestione dell’azienda, ma bisogna adeguarla alla tredicesima città d’Italia. Non si può pensare di rinfoltire il parco mezzi dell’Azienda tralasciando un aspetto importantissimo e determinante, vale a dire gli autisti».

«Vista la situazione attuale – ha concluso Pippo Trischitta – bisogna agire subito per sollecitare l’espletamento del bando alla Regione. Ma, ribadisco, è necessario pianificare il futuro, con le assunzioni a tempo indeterminato di tutti gli autisti ATM. Si devono assumere 200 autisti con le risorse che abbiamo a disposizione: ben 125 milioni di euro sino al 2022. Appena arriverò a Palazzo Zanca sarà una delle prime cose cui adempirò: indizione di concorsi per Comune, Polizia Municipale e ATM».

(224)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *