All’Atm vanno pochissimi fondi dalle multe del codice della strada

strisce pedonaliSono appena 76.383,57 euro i fondi per l’azienda trasporti municipalizzata su di un totale riscosso di 1.091.193,93 euro dalle multe per violazioni al codice della strada. Così ha deciso il Comune nella determina firmata dal comandante della polizia municipale Calogero Ferlisi. Una cifra che sembra molto ridotta, la percentuale sul totale da destinare all’Atm è del 7%, e che fa dire al commissario dell’ente ai trasporti, Domenico Manna: “Non conosco l’atto e m’informerò nelle prossime ore per rilasciare dichiarazioni esaurienti, anche a me i fondi dirottati sembrano bassi visto che non credo che la percentuale sia del 7% ma aspetto di leggere la documentazione prima di un commento definitivo”. Da segnalare che l’azienda mette a disposizione la forza lavoro degli ausiliari del traffico per sanzionare le auto che violano le regole dei parcheggi a pagamento disegnati con le strisce blu nella zona a traffico limitato. I fondi fanno riferimento alla quote dei proventi secondo l’articolo 208 del Codice della strada e si riferiscono al 2013. Secondo quanto scrive Ferlisi, per l’esercizio finanziario 2013, era stato l’ex commissario del Comune, Luigi Croce, con delibera n. 341 del 22 aprile scorso a determinare la percentuale del 7% da destinare all’Atm dagli introiti delle multe. Nella tabella si legge che le somme accertate sono pari a 4.158.745,72 euro, le somme riscosse 1.091.193,93 euro, la quota percentuale è del 7%, le somme spettanti sono 291.112,20 euro e le somme da trasferire 76.383,57 euro. Ferlisi ha trasmesso copia dell’atto al dipartimento Servizi Finanziari dell’Area Finanziaria del Comune affinché proceda a impegnare i 76.383,57 euro dando l’autorizzazione agli uffici per emettere il relativo mandato di pagamento a favore dell’Atm. @Acaffo 

(39)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *