Messina. Al via i lavori per la ristrutturazione dell’Arena di Villa Dante


villa dante - messina

Messina. Sono stati consegnati i lavori per la ristrutturazione dell’Arena di Villa Dante. I lavori fanno parte un progetto più ampio di rimessa a nuovo che riguarda l’intera villa: lo scorso 25 maggio, infatti, sono stati consegnati i lavori per la ristrutturazione della piscina. L’obiettivo finale è quello di ridare a Villa Dante una nuova immagine e riportarla ad essere un luogo adatto per svolgere attività sportive e per rilassarsi in un ambiente pulito e piacevole.

Per quanto riguarda l’Arena, oggi sono state completate tutte le procedure amministrative e sono stati formalmente consegnati i lavori. L’opera di ristrutturazione è stata affidata alla ditta “FC Bioedil s.r.l.s.” di Milazzo che avrà 150 giorni per portare a termine i lavori. La ristrutturazione riguarda gli spogliatoi, i servizi per il pubblico e gli artisti e l’impianto di illuminazione.

«Stiamo mantenendo fede agli impegni presi – racconta l’Assessore allo Sport Sebastiano Pino – e i quattro importanti progetti finanziati con il Masterplan si stanno già realizzando. Dopo il completamento dei lavori e la riapertura dell’Ex Gil, c’è stato l’avvio dei lavori di realizzazione dei campi da tennis e di ristrutturazione della piscina di Villa Dante: adesso è il turno dell’Arena».

Ma secondo l’Assessore Pino, queste sono solo le prime di tante iniziative che mirano allo sviluppo e al miglioramento delle aree sportive di Messina: «Sono stati predisposti tutti gli atti affinché nei prossimi mesi possano partire le gare d’appalto di altri quattro progetti che riguardano importanti impianti sportivi della Città – continua l’Assessore. Il PalaMili finanziato con il Masterplan e il PalaTracuzzi, la piscina Campagna ed il Campo di Rugby di Sperone finanziati con il bando “Sport e Periferie” completeranno questa prima fase di programmazione sugli impianti sportivi resa possibile con le risorse economiche pari a 5,2 milioni di euro che l’Amministrazione comunale è riuscita ad intercettare».

(156)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *