Al Teatro Greco di Tindari il Gala Lirico con ospiti di fama internazionale

Sarà un vero e proprio omaggio all’opera lirica l’evento di domenica 25 agosto, Fuoco di gioia – Opera Concert Gala che si svolgerà al Teatro Greco di Tindari a partire dalle ore 21.00. L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative pensate per la 63° edizione del Tindari Festival e vedrà la partecipazione del Coro Lirico Siciliano e di alcuni ospiti d’eccezione: il soprano greco Dimitra Theodossiou e il basso pattese Gaetano Triscari.

Soprano lirico di coloratura, Dimitra Theodossiou ha calcato i palcoscenici più prestigiosi d’Europa, America e Giappone, dove si è affermata per le sue doti vocali e interpretative in particolare con il repertorio verdiano. Vincitrice dell’Oscar della Lirica 2012 e del Premio Callas 2018, la cantante è stata diretta negli anni da Claudio Abbado, Riccardo Muti, Gianluigi Gelmetti, Daniel Oren, Marcello Viotti, Valeri Gergiev e Riccardo Chailly.

«La Sicilia è un’isola bellissima – racconta Theodossiou – e potersi esibire per la prima volta al Teatro Greco di Tindari è per me un’emozione forte. È sempre una gioia poi tornare a collaborare con il Coro Lirico Siciliano che qualche anno fa mi ha conferito il “premio Bellini”; ed è per rendere omaggio a questo straordinario compositore che la serata si aprirà con “Casta Diva” da Norma, ruolo che ho cantato in tutto il mondo».

Ad accompagnare gli ospiti d’onore saranno, infatti, i solisti e gli artisti del Coro Lirico Siciliano, accompagnati al pianoforte da Alistair Sorley e diretti dal grande Maestro Francesco Costa. A dare il titolo a una serata che spazierà tra la musica di Rossini, Bellini, Donizetti, Mascagni, Ponchielli e Verdi, è il coro “Fuoco di gioia” contenuto all’interno del primo atto dell’Otello del Cigno di Busseto.

«Per noi – spiega il Maestro Costa – era importante richiamare attraverso un brano d’opera corale l’immagine del fuoco, espressione di quella drammaticità che ritroviamo in “Macbeth” o della gioia che infiamma le zingarelle ne “La Traviatama” anche della sacralità ne “La forza del destino“, della passione di Santuzza in “Cavalleria Rusticana” e dei gitani nel “Il Trovatore” fino ad arrivare alla fiamma assopita del popolo ebreo ridotto in schiavitù nel Nabucco».

Al fine di valorizzare la cultura nel territorio, il Coro Lirico Siciliano ha pensato di offrire ai residenti del Comune di Patti i biglietti dello spettacolo a un prezzo di 10,00 euro (posto unico in Cavea non numerata fino a esaurimento). Per i non residenti invece, il prezzo del biglietto parte dai 25,00 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile inviare una mail  all’indirizzo segreteriacls@hotmail.com o contattare il numero 351 54 60 236

(foto tratta dalla pagina Facebook Tindari Festival)

(142)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *