Al Festival di Capo Peloro vola anche l’aquilone Falcone e Borsellino

Foto dell'aquilone dedicato a Falcone e Borsellino sotto il Pilone al Festival degli Aquiloni 2019 - Capo PeloroIl cielo di Capo Peloro è tornato a tingersi di colori grazie al Festival degli Aquiloni. L’evento più atteso della primavera torna a Messina per regalare, a grandi e piccoli, una tre giorni di emozioni a naso in sù. Tra i primi aquiloni a volare ieri pomeriggio ce n’era uno davvero speciale: l’aquilone Falcone e Borsellino. Ha una coda lunga 5 metri realizzata in organza ed una struttura in fibra di carbonio. Bello nel suo essere essenziale, senza fronzoli, capace di far fermare lo sguardo di chi lo vede e portarlo a riflettere, a non dimenticare.

Foto dell'aquilone dedicato a Falcone e Borsellino - Ignazio Billera A farlo volare per la prima volta dopo la sua realizzazione è stato Ignazio Billera, ideatore del Festival Internazionale degli Aquiloni di San Vito Lo Capo, che costruisce aquiloni partendo da una certezza: «Tutti vogliamo volare» e grazie a lui ieri a conquistare il cielo è stato anche il ricordo dei due magistrati uccisi dalla mafia. «Ho scelto la foto simbolo che li ritrae insieme e così i loro volti voleranno sui miei aquiloni». Vedere l’aquilone Falcone e Borsellino volteggiare tra il Pilone e lo Stretto di Messina è stato uno dei momenti più emozionanti della prima giornata del Festival degli Aquiloni di Capo Peloro, iniziato ufficialmente con l’apertura del Museo Macho e la parata dei Cavalieri della Stella che si è conclusa in spiaggia con lo sparo di un colpo di cannone.

Ad illustrare gli obiettivi del Festival degli Aquiloni è stato Domenico Cutugno, presidente della Pro Loco Capo Peloro, che ha affermato: «Con questo evento vogliamo raggiungere tre obiettivi: esaltare la bellezza del nostro territorio, migliorare la vita dei residenti, aumentare il fatturato delle attività commerciali in modo sostenibile».

Foto degli organizzatori all'apertura del Festival degli Aquiloni 2019 - Capo Peloro

E leggendo il programma del Festival degli Aquiloni di Capo Peloro si compre che la manifestazione è fatta solo di aquiloni sulla spiaggia: c’è tanto di più. C’è cura del territorio, arte, cultura e ambiente. Per tutta la durata dell’evento, che si concluderà domenica 28 aprile, il Museo del MACHO presso l’Horcynus Orca sarà aperto gratuitamente, con visite guidate ogni mezzora. All’interno della struttura sarà possibile accedere anche alla sala interattiva Scilla e Cariddi e visitare la mostra di Maria Rando, scultrice e pittrice di Capo Peloro. Tanti anche i workshop per bambini, i laboratori e le attività: perchè al Festival degli Aquiloni di Capo Peloro non ci si annoia mai.

Di seguito il programma completo di oggi.

Sabato 27 aprile

  • Dalle 10:00 alle 23:30
    Campo VOLO Aquiloni “La Punta” presso la Spiaggia Libera Incrocio dei due mari (gratuito);
    Campo VOLO Aquiloni “Tirreno” presso la Spiaggia Libera lato Tirreno (gratuito);
    Campo VOLO Aquiloni “Jonio” presso la Spiaggia Libera lato Jonio (gratuito);
  • Dalle 11:00 alle 13:00
    Workshop “Construiamo la Girandola” con l’associazione Baobab presso il Lido Horcynus Orca (potrebbe essere richiesto un contributo minimo per partecipare);
  • Dalle 11:00 alle 17:00
    LAB con la Proloco “Costruiamo il nostro Aquilone” presso la Piazza Lanternino “Sotto il Pilone” (occorre versare un contributo se non si possiede Aquilone);
  • Dalle 11:00 alle 17:00
    Attività: Tiro con l’Arco con l’associazione Cuore di Drago presso la Spiaggia Libera sotto il Pilone (potrebbe essere richiesto un contributo minimo per partecipare);
    Attività: Gioco in scatola “Assalto al Castello” con Roberta Marchetta più firmacopie presso il I piano del Parco Horcynus Orca (potrebbe essere richiesto un contributo minimo per partecipare);
  • Dalle 11:00 alle 13:00
    Mostre: Casa d’arte di Maria Rando “Scultrice e pittrice del nostro tempo” presso via Fortino n.16 (ingresso libero);
    Mostre: “Viaggio nella Terra degli Dei” disegni di Lelio Bonaccorso – foto Antonio Marchetta presso il Casa Peloro Social Café (gratuito);
  • Dalle 11:30 alle 23:30
    Attività: Promarket + Percorso FAI “Lo Stretto di Messina” presso la  Piazza Lanternino “Sotto il Pilone” (gratuito);
  • Dalle 13:00 alle 18:00
    Attività: Territori Vivi per le strade di Capopeloro con “MACU’” presso tutta l’“Area Evento” (gratuito);
  • Dalle 14:00 alle 16:00
    Intrattenimento: Radio Street “Live” presso la Piazza Lanternino “Sotto il Pilone” (gratuito);
  • Dalle 14:30 alle 19:30
    Mostre: Museo “MACHO” + Mostra temporanea di Maria Rando nel cortile della Torre presso il  Parco Horcynus Orca (ingresso libero);
  • Dalle 15:30 alle 19:30
    Workshop fotografico con Gianmarco Vetrano presso la “Sala Consolo” del Parco Horcynus Orca (potrebbe essere richiesto un contributo minimo per partecipare);
  • Dalle 16:00 alle 17:00
    Intrattenimento: Show per i bimbi con “Stecco Maghetto” by Caffe’ Barbera presso la Piazza Lanternino “Sotto il Pilone” (gratuito);
  • Dalle 17:00 alle 18:00
    Attività: Tour Bici con Mediterranea Bike. Partenza da via Fortino fronte Casa Peloro (Libero su prenotazione);
  • Dalle 18:30 alle 23:30
    Intrattenimento: Live Band 2T “Buon Compleanno CASA PELORO” presso il Casa Peloro Social Café (non è richiesto alcun contributo per partecipare);
  • Dalle 21:00 alle 23:30
    Volo notturno: Campo VOLO Aquiloni “La Punta” presso la Spiaggia Libera Incrocio dei due mari (gratuito);

 

 

(289)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *