Agenzia per il risanamento di Messina: arrivano 500 mila euro dalla Regione

municipio-messina-sinistraSembra procedere spedito il cammino dell’Agenzia per il risanamento di Messina: entro venerdì prossimo, ha comunicato il sindaco Cateno De Luca, i 500 mila euro impegnati dalla Regione Sicilia per l’attivazione del progetto saranno nelle casse comunali.

A sancirlo è un decreto del Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti dell’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana: «È impegnata, secondo il disposto della legge 8 maggio 2018 n. 8, ai sensi dell’art. 62 comma 3, a favore del Comune di Messina la somma di € 500.000,00 sul Capitolo 273308 del Bilancio della Regione siciliana codice finanziario U. 1.04.01.02.003 per l’esercizio in corso, occorrente per – Spese per la costituzione ed il funzionamento dell’Agenzia comunale per il risanamento e la riqualificazione urbana della città di Messina, in cui è stata prevista una previsione di cassa per l’anno 2018».

Approvata lo scorso 4 settembre dopo una lunga seduta in Consiglio Comunale, l’Agenzia per il risanamento di Messina – la cui costituzione è finalizzata ad avviare e concludere in tempi relativamente brevi le operazioni di “sbaraccamento” delle aree degradate della città – inizia quindi a prendere forma.

Il 7 settembre è stato firmato dal notaio l’atto di costituzione dell’Agenzia, mentre poche ore dopo sono stati resi pubblici i nomi dei membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Revisori, selezionati attraverso un bando pubblico lanciato e chiuso nel giro di un paio di giorni durante i quali sono stati inviati oltre 300 curricula. Ora non resta che attendere, appunto, i finanziamenti regionali e il resto delle risorse.

(181)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *