Acqua. Codacons: “Presentato esposto in Procura”

Codacons-2“Una situazione inaccettabile per la quale dovranno essere chiarite le responsabilità e risarciti i danni provocati ai cittadini”. Lo afferma il Codacons, intervenendo sulla grave emergenza idrica in corso a Messina, annunciando la presentazione di un esposto alla Procura di Messina, affinche’ siano accertate eventuali responsabilita’ di enti pubblici e soggetti privati “che hanno determinato o concorso a determinate la carenza di acqua nella citta’”, spiega l’associazione.
Codacons ritiene ” intollerabile che nel 2015 una frana metta in ginocchio una intera popolazione, creando disagi immensi a cittadini, uffici e negozi”. Il Codacons annuncia inoltre una azione collettiva a tutela degli abitanti di Messina: “I cittadini hanno diritto ad ottenere il risarcimento per essere stati ingiustamente privati di un bene essenziale come l’acqua, e per gli immensi disagi subiti in queste ore. Per tale motivo stiamo studiando una azione risarcitoria collettiva che verra’ lanciata nei prossimi giorni”.

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *