Abbandonano i rifiuti sul marciapiede. Multa di 600 euro per un negozio di Messina

Multa di 600 euro ad un negozio di Messina per abbandono di rifiuti. Continua la filosofia della tolleranza zero del Comune per chi non rispetta le regole in materia di conferimento dei rifiuti. Questa volta a segnalare la presenza di decine di cartoni abbandonati su un marciapiede in via Comunale Camaro è stato il consigliere comunale Salvatore Sorbello. Immediato l’intervento della Polizia Metropolitana che è riuscita a risalire ai colpevoli ed a staccare la salata multa.

«Perché dobbiamo passare tutti per lordi? – scrive amareggiato su Facebook il sindaco Cateno De Luca. Grazie alle sollecitazioni del consigliere comunale Salvatore Sorbello, stamattina abbiamo identificato gli autori di questa porcheria. Ma lo fanno con l’intento di metterci in cattiva luce oppure perché sono lordi nell’animo?».

«L’hanno identificato! – annuncia con orgoglio Sorbello. Si ringrazia il Comandante Triolo della Polizia Metropolitana della Città Metropolitana di Messina e tutti gli uomini in forza alla stessa per l’impegno e la capacità profusi nell’espletamento del loro servizio. Grazie di cuore da parte di tutti quei cittadini che non si rassegnano e che vogliono avere una città più pulita».

Una lezione, dunque, per chi ancora pensa di essere un passo avanti alla legge ed alle regole che tentato di mantenere la città pulita e decorosa. La battaglia dell’Amministrazione De Luca e dell’azienda Messina Servizi Bene Comune continua sempre più agguerrita al fine di contrastare l’abbandono dei rifiuti. Giusto stamattina, Cateno De Luca ha accesso i riflettori sui cumuli di rifiuti abbandonati nei mercati di Messina, annunciando la possibile revoca della licenza per chi si rifiuta di rispettare le norme in materia di conferimento dei rifiuti.

 

 

(2005)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *