Approdo Tremestieri: si pensa alla costruzione di un terzo scivolo

IMG-20160422-WA0011In attesa che si completi il lungo iter per la costruzione del nuovo porto di Tremestieri, l’Autorità portuale prova potenziare l’attuale approdo di emergenza con l’attivazione di un nuovo scivolo per garantire l’operatività anche in casi di emergenza. Nino Di Mento e Guglielmo Pellegrino delle sigle sindacali Fast Confsal e Ugl affermano il loro sostegno al progetto, questa iniziativa progettuale da  continuità e affidabilità all’operatività del Porto, supportando i periodi d’emergenza causati dalle mareggiate, ma anche e soprattutto una più stabile serenità occupazionale senza interruzioni.

“L’auspicio – spiegano Fast e Ugl –  è quello di portare a compimento la realizzazione di tale progettazione che, deve essere contestualizzata al progetto della fossa intrappola sabbie in itinere, sinergicamente all’avvio dei lavori per la costruzione del nuovo porto. Registriamo positivamente pertanto, la volontà tecnica ed amministrativa per la risoluzione delle note problematiche che rendono allo stato precario l’attuale Porto di Tremestieri, sottolineando che, la stessa volontà, indirizzi il pensiero politico/istituzionale per la salvaguardia del tessuto economico/sociale della Città, dell’occupazione e del consequenziale sviluppo”.

(133)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *