Messina: più di 2mila persone alla tre giorni di Sport4Everyone

giada rossi con silvia bosurgi sport e disabilitàGrande successo per l’iniziativa  “Training Module – Sport e Disabilità”,  inserita nel progetto europeo “Change Your Mindset-Sport4Everyone. Più di 2mila persone hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa dedicata ai giovani, tra i 15 e i 29 anni, diversamente abili.

Lo scopo dell’iniziativa è stato quello di sensibilizzare famiglie, medici e giovani stessi, alla pratica dello sport come terapia complementare.

Grande è stata l’accoglienza nelle scuole, e al Verona Trento in particolare, dove lo staff del progetto, guidato dal delegato del Coni Messina, Alessandro Arcigli, ha trovato nella collaborazione della preside, Simonetta Di Prima, una partnership utilissima alla diffusione del prezioso tema.

La stessa cosa di certo si può dire per il feeling creatosi con il professor Giuseppe Vita, responsabile del Centro Nemo Sud che ha ospitato il primo incontro con le famiglie e il dottor Giacomo Caudo, presidente dell’Ordine dei Medici di Messina, che ha ospitato, invece, l’incontro con i medici di famiglia e i pediatri.

Molto apprezzata è stata la presenza del bronzo paralimpico ai giochi di Rio, Giada Rossi.

Grazie alla sua testimonianza ha fatto emozionare tutti, soprattutto all’incontro al Verona Trento, dove ben mille persone l’hanno accolta con una standing ovation e tanti ringraziamenti.

Il progetto lascia in città una sensibilità superiore al tema della disabilità attiva, diversi giovani portatori di handicap che hanno deciso di avvicinarsi allo sport, una rete di contatti con professionisti e associazioni che sarà sviluppata nelle prossime settimane e anche una lunga lista di luoghi, tecnici e discipline sportive che sono già a disposizione dei disabili che hanno deciso di fare sport.

(56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *