La lunga notte di Cateno De Luca raccontata in 20 scatti

E’ stata una lunga notte quella che ha portato all’elezione di Cateno De Luca come sindaco di Messina. Lunga non per l’attesa dei risultato dello scrutinio, perché il neo primo cittadino è stato sempre in testa con uno scarto di oltre il 30% rispetto all’avversario. Lunga perché dalle 23:45 alle 4:00 la città ha festeggiato il suo nuovo sindaco.

Tantissimi hanno atteso il verdetto in via Oratorio San Francesco, davanti la sede del comitato elettorale di De Luca. Con bandiere, cori e applausi i suoi sostenitori lo hanno atteso ed accompagnato a Palazzo Zanca. Prima di arrivare in Piazza Unione Europea, però, Cateno De Luca si è fermato prima davanti alla statua della Madonna in Piazza Immacolata, dove ha deposto un mazzo di fiori ai piedi della statua di Maria, dopo al Monumento dei Caduti accanto il Palazzo Municipale, dove ha lasciato un secondo omaggio floreale.

Poi il sentito discorso ai piedi di Palazzo Zanca, in cui ha ringraziato tutti coloro che hanno deciso di dargli fiducia ma sottolineando che da oggi sarà il sindaco di tutti perchè «La guerra è finita».

In centinaia lo hanno seguito anche nel suo primo ingresso da sindaco a Palazzo Zanca, dove fino alle 4 del mattino ha festeggiato con amici e sostenitori, con accanto sempre la sua famiglia: la moglie Giusy ed i figli Gabriele e Verdiana.

(1751)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *