Amministrative 2018. Ecco dove e come ritirare la tessera elettorale

elezioni comunaliAmministrative 2018. Mancano tre giorni alle elezioni del 10 giugno ed è giunto il momento, per i messinesi, di verificare di essere in possesso della tessera elettorale, indispensabile per esercitare il proprio diritto di voto.

Qualora se ne dovesse essere sprovvisti, è ancora possibile ritirare la tessera elettorale presso l’Ufficio elettorale di Palazzo Zanca o nelle sedi municipali:

  • I Circoscrizione, a Tremestiri, S.S. 114 Bivio Larderia;
  • II Circoscrizione, nel Palazzo Servizi dello Stadio San Filippo;
  • III Circoscrizione, plesso scolastico G. La Pira, Camaro S. Paolo;
  • IV Circoscrizione, in via dei Mille is. 88 n. 257;
  • V Circoscrizione, in via Appennini a Villa Lina e nel centro Servizi di via Cile, a San Licandro;
  • VI Circoscrizione, a Ganzirri in via Consolare Pompea n. 1853 e nell’ufficio di via Lago Grande.

Orari

Sarà possibile ritirare la tessera elettorale nei consueti orari di apertura dell’ufficio elettorale di Palazzo Zanca e delle sedi circoscrizionali. In più, nei giorni a ridosso delle elezioni il Ministero dell’Interno ha previsto l’obbligatorietà del rilascio nei seguenti orari:

  • venerdì 8 e sabato 9 giugno, dalle ore 9.00 alle ore 18.00;
  • domenica 10 giugno, dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

La tessera elettorale può essere consegnata solo al titolare o a un familiare convivente. In caso di necessità, per consentire la consegna del documento ad altri soggetti, occorrerà preparare una delega sottoscritta dall’intestatario, corredata da una fotocopia del documento di identità del delegante.

Si voterà nell’unica giornata di domenica 10 giugno 2018 dalle ore 7.00 alle ore 23.00 ed è possibile consultare la nostra guida sul come si vota per chiarire eventuali dubbi sulle possibili modalità di esprimere la propria preferenza.

Modalità di identificazione

Per poter votare sarà necessario esibire insieme alla tessera elettorale un documento di identificazione.

Nello specifico, i cittadini, per poter votare “devono esibire la carta d’identità o un documento di identificazione rilasciato dalla pubblica amministrazione, purché munito di fotografia”. Tali documenti di identificazione consentono di esercitare il diritto di voto anche se sono scaduti, l’importante è che sotto ogni altro aspetto siano regolari e possano assicurare la precisa identificazione del soggetto (art. 57 del D.P.R. n. 361/1957).

Inoltre, su indicazione del Ministero dell’Interno, gli elettori possono essere identificati anche mediante ricevuta della carta di identità elettronica (circolare n. 2 del 14/02/2018).

(259)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *