Un torneo di calcio per ricordare le vittime di mafia

falcone-e-borsellinoIn occasione del Memorial Day 2017, domani alle 15,30, la Segreteria Provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia, organizzerà, ai campi di calcio della SSD Fair Play “Cristo Re”, un torneo di calcio, a cui prenderanno parte 6 squadre di polizia di tutta la provincia.

L’iniziativa locale si inserisce nell’ambito del Memorial Day 2017, organizzato, a livello nazionale, dalla Segreteria Generale, denominato “il percorso della memoria, della verità e della giustizia”. Quest’anno si è svolto un percorso ciclistico che ha preso il via dalla città di Trieste, ha attraversato tutta la penisola con la tappa Siciliana che partita da Capaci, ha raggiunto Palermo, Catania, Messina, e Reggio Calabria. La Manifestazione si è conclusa con l’arrivo alla grotta del Santuario di Monte Sant’Angelo, il 20 maggio, dove campeggia la statua di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato.

Quest’anno, la Manifestazione si articolerà in diversi momenti:

  • una breve cerimonia religiosa, officiata dal Cappellano della Polizia di Stato di Messina, per celebrare tutte le vittime della mafia, del terrorismo, del dovere e di ogni forma di criminalità, e commemorare non solo i servitori dello Stato ma anche giornalisti, politici , religiosi e semplici cittadini che hanno pagato con la vita il loro impegno a favore della collettività;
  • sarà consegnata una targa al sovrintendente capo, Salvatore Barbagallo, che ha partecipato alla tappa ciclistica siciliana del ” percorso della memoria, della verità e della giustizia”;
  • gli alunni dell’Istituto Comprensivo XV “Elio Vittorini”, che quest’anno ha aderito all’iniziativa a conclusione di un progetto didattico incentrato sulla Legalità, illustreranno gli elaborati eseguiti e canteranno l’inno nazionale, che darà inizio alla manifestazione sportiva;
  • a conclusione si svolgerà il torneo di calcio con 6 squadre composte dai poliziotti della provincia di Messina, che indosseranno maglie con le sigle che identificavano gli uomini della scorta a tutela dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

L’intento della manifestazione è quello di ricordare, insieme ai colleghi e le loro famiglie, tutte le vittime del dovere e riconoscersi con la cittadinanza nei principi di giustizia, solidarietà e lealtà. È fondamentale non perdere la memoria storica dei tristi eventi che hanno fortemente segnato non solo gli appartenenti alle forze dell’ordine, ma l’intero Paese e gli italiani tutti.

(75)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *